Trip Report del 12 giugno 2010, FCO-BZO

di Tiziano G.

compagnia aerea: Air Alps (A6)

ora: 21.15 - 22.15 (5 min anticipo)

aereo: Dornier 328

LF: 61%

voto:

  • serviz. a terra FCO: 3/5
  • serviz. a terra BZO: 2/5
  • serviz. a bordo: 4/5
  • pulizia: 5/5
  • puntualità: 5/5

 

A roma il volo è stato annunciato puntualmente e il check in si è svolto in orario. Unico problema tecnico si è verificato sia al check in (la stampante delle etichette per il bagaglio da stiva non funzionava) sia al gate (dove l'addetto non riusciva a registrare i nostri codici a barre nella lista passeggeri). Vabbè, l'inconveniente tecnico ci può stare sempre.
Dopo un breve percorso in bus arriviamo al mitico velivolo bielica. Ci accomodiamo nei posti prenotati e qui, prima sorpresa: l'unico assistente di volo ci sposta per renderci simmetrici e bilanciare così il peso dei carichi. (Questo non mi era mai capitato perchè ho volato sempre con aerei di dimensioni maggiori).
I sedili disposti su una decina di file per tre sedili (uno a sinistra e due a destra) sono confortevoli, anche se lo spazio per le gambe non è dei più ampli.
Il decollo procede bene, senza sbavature e senza rumori eccessivi (assicuro che disturba più la turbina dell'elica, anche se non l'avrei mai pensato).
Sorvoliamo il mare e dopo un paio di virate siamo in quota.
Mi reco alla toilette che non è provvista di acqua e quindi lo sciaquone non si tira e le mani non si possono lavare (sono state messe a disposizione delle salviette però)!
Le riviste a disposzione sono molto interessanti.
Il catering consiste in alcune bevande analcoliche, mancano gli snack. (Però fa due giri di bevande).
La procedura di discesa fila liscia, senza scosse o turbolenze.
Intravedo Trento, il safety parck di vadena, Laives e infine la pista.
Svetta il simbolo della fiera...
Peccato che non vedo bolzano dall'alto perchè non è sulla rotta di discesa. Atterriamo da sud verso nord.

I bagagli vengono scaricati a mano davanti a noi e messi su un carrello di rimorchio.
Li possiamo ritirare sullo stesso carrello dentro un hangar.. (Vedi foto). Manca il nastro.
Da segnalare la presenza di lavori in corso che ci fanno fare un percorso alternativo in mezzo agli hangar.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

ringraziamenti

lucamx | 13.06.2010

Grazie Tiziano per il Trip Report! Interessante! ;-)
qualche precisazione: il Dornier è uno dei turboprop più silenziosi in circolazione.. viene definito la mercedes del cielo proprio a questo suo confort oltre che alla velocità di crociera sui 650 Km/h ... un cento Km/h in più rispetto ai più rumorosi ATR .. in quanto al pitch io mi sono trovato bene.. su altri aerei dovevo stare a gambe aperte per starci.. qui si riesce tranquillamente ad accavallarle.. l'aereo potrebbe tenere 34 posti ma è stato configurato con una fila di meno a 31 proprio per aumentare la comodità ;-)

Il cantiere dovrebbe terminare inizi 2011.. tutti gli attuali inconvenienti come la mancanza del nastro dovrebbero durare ancora pochi mesi ;-)

Nuovo commento