Alto Adige 22/11/2010 (masterplan pista e aeroporto)

22.11.2010 12:45

 Aeroporto di Bolzano, sì alla pista da 1.400 metri

Approda in giunta il masterplan: previsto anche un nuovo hangar

 

BOLZANO. Si decide oggi il futuro dell'aeroporto di Bolzano: dopo tante discussioni approda infatti in giunta il masterplan, il piano di sviluppo dello scalo di San Giacomo. «Un piano - spiega l'assessore provinciale ai trasporti Thomas Widmann - che è fondamentale per la struttura, perché consentirà all'Abd, la società di gestione dell'aeroporto, di ottenere una concessione pluriennale da parte dell'Enac. Questo ci consentirà di programmare negli anni interventi, investimenti e nuove rotte».

PISTA DA 1.406 METRI Il punto centrale del masterplan, quello attorno al quale presumibilmente si incentrerà anche la discussione di oggi in giunta provinciale, riguarda la pista. A un anno dal referendum che poteva segnare la fine dell'infrastruttura ma che fallì per non aver raggiunto il quorum del 40%, la Provincia vuole chiudere la discussione attorno all'adeguamento della pista. Spiega Widmann che tecnicamente non si tratta di un allungamento. «Semplicemente - dice - vogliamo tornare alla pista originaria. Nel 1999 la pista effettivamente utilizzabile era lunga 1.406 metri. Per motivi di sicurezza, oggi sono utilizzabili solo 1.296 metri. Il masterplan dell'Abd prevede di riportare la pista "utile" a 1.460 metri, ma io credo sia più corretto fermarci a 1.406, esattamente com'era in passato. È una soluzione di compromesso che giudico accettabile per tutti».

HANGAR E TERMINAL Il masterplan prevede una serie di altri accorgimenti tecnici. Quello più urgente riguarda l'adeguamento dell'aerostazione. I lavori sono già iniziati e hanno ottenuto il via libera anche dal comitato tecnico. L'investimento di poco meno di 7 milioni è già stato stanziato e permetterà di suddividere il terminal in un'area Schengen e in un'area non Schengen, così come chiesto dall'Enac, oltre che di rendere più funzionali gli uffici dell'Abd e dell'Enac. Entro aprile saranno realizzati anche 200 nuovi parcheggi che andranno ad aggiungersi ai 120 attualmente disponibili. Inserita nel masterplan anche la costruzione di un hangar che permetterebbe ad Air Alps di eseguire la manutenzione dei velivoli a Bolzano senza dover riportare gli aerei a Innsbruck ogni giorno. Non è una priorità, ma visto che il masterplan ha un orizzonte temporale che va fino al 2030, l'Abd ha voluto prevedere anche questo intervento.

 


LE NUOVE ROTTE Nel documento che approda oggi in giunta non c'è invece alcun riferimento ad eventuali nuovi collegamenti da aggiungere a quello per Roma. Widmann assicura che l'intenzione della giunta è quella di rispettare il risultato della mediazione del 2007: «Da quel confronto - ricorda l'assessore - è uscita chiaramente la volontà di aggiungere altre due rotte internazionali». Se ne ridiscuterà tra qualche settimana, «la decisione - promette Widmann - la prenderemo ancora entro l'anno». Sul tavolo ci sono le opzioni Zurigo, Francoforte e Vienna. In Provincia sono già arrivate alcune richieste di informazioni di compagnie aeree potenzialmente interessate a patto che - così come avviene per il collegamento con Roma operato da Air Alps - la Provincia paghi gli oneri di servizio. Una possibilità che del resto era già stata inserita nella finanziaria del 2009. Nel masterplan non si fanno previsioni finanziarie: è comunque irrealistico pensare che a breve l'Abd possa raggiungere il pareggio di bilancio: la perdita degli ultimi anni è sempre stata attorno ai 2 milioni di euro.

 

http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2010/11/22/news/aeroporto-di-bolzano-si-alla-pista-da-1-400-metri-2793189