Voli annullati: Air Alps resta a terra

14.01.2012 12:56

BOLZANO. Da ieri sera tutti i voli Air Alps cancellati, ma soprattutto tutti gli aerei della flotta a terra negli hangar dell'aeroporto di Innsbruck. E dal Tirolo sono così rimbalzate notizie di una crisi finanziaria irreversibile per la compagnia, partecipata al 16% dall'altoatesina "Bzs holding" guidata da Franz Senfter, dalla provinciale "Sta" al 4% e dalla Regione con il 2%. L'allarme è scattato nella tarda serata di ieri quando alle voci della finanza tirolese si è aggiunta senza preavviso la cancellazione di ogni volo sine die su tutte le rotte gestite dalla compagnia, come confermato da fonti vicine all'Enac. L'ultimo volo è arrivato sulla pista di San Giacomo verso le 18,30 - a bordo c'era anche il presidente dei senatori del Pdl Maurizio Gasparri arrivato a Bolzano per un comizio - ma poi all'Abd è "atterrata" solo la notizia della cancellazione di tutti i voli. E nel nuovissimo terminal così si è assistito alla protesta di decine di turisti - con sci e snowboard al seguito - diretti a Roma, ma rimasti inesorabilmente a terra. Hanno dovuto essere ospitati negli alberghi cittadini in attesa per questa mattina di una soluzione alternativa per tornare a casa. Le fonti ufficiali a notte fonda erano abbottonatissime, anche se palesemente imbarazzate, e nessuno confermava la notizia rimbalzata da Innsbruck e che dava addirittura come fallita la società. Non si tratterebbe per altro di un fulmine a ciel sereno considerato che Air Alps da anni, per non dire da sempre, non navigava certo in acque finanziarie tranquille. La compagnia non è certo nuova a crisi gestionali, anche se da poco più di due anni è controllata dalla società tirolese "Welcome Air" (di proprietà della "Lions Air Group" di Zurigo) che ha infatti acquisito la quota di maggioranza nel 2009 dalla cordata di imprenditori altoatesini capitanati da Franz Senfter. La "Bzs Holding" che fa capo al "re dello speck" era scesa al 16%, mentre erano rimaste inalterate le altre quote pubbliche della provinciale "Sta" con poco più del 4% e la Regione Trentino Alto Adige con una quota che sfiora il 2%. Ad Innsbruck l'amministratore delegato del neonato "Welcome Aviation Group" Helmut Wurm, due anni fa aveva presentato in pompa magna i dettagli dell'affare che aveva sostanzialmente messo ai margini gli azionisti altoatesini. Ma le cose, nonostante i tagli al personale e al numero dei velivoli così come la nomina di una nuova direttrice incaricata appena un mese fa, non sono evidentemente mai migliorate, per non dire che non sono mai "decollate". Solo questa mattina dalla sezione fallimentare della giustizia tirolese si potrà avere conferma della situazione della compagnia: l'unica che tiene vivo per ora lo scalo di Bolzano in attesa del potenziamento e dei nuovi vettori. (o.d. e da.pa)

 

altoadige.gelocal.it

 

http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2012/01/14/news/voli-annullati-air-alps-resta-a-terra-5538068